Contenuto sponsorizzato

Coronavirus in Trentino, ci sono 31 classi in quarantena. Da Roverè della Luna a Cles, ecco i 20 Comuni dove è avvenuto il contagio

Sono 22 i pazienti che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero, nessun si trova in terapia intensiva ma 4 cittadini si trovano in alta intensità. Sono 5.744 i guariti da inizio emergenza e 671 gli attuali positivi

Di Luca Andreazza - 06 October 2020 - 19:22

TRENTO. Ci sono 6.886 casi e 471 decessi in Trentino per l'emergenza coronavirus. Nelle ultime 24 ore sono stati analizzati 1.153 tamponi, 40 i test risultati positivi per un rapporto contagi/tamponi che si attesta al 3,5% (Qui articolo). 

 

Sono 22 i pazienti che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero, nessuno si trova in terapia intensiva ma 4 cittadini si trovano in alta intensità. Sono 5.744 i guariti da inizio emergenza e 671 gli attuali positivi.

 

Nel rapporto odierno, martedì 6 ottobre, la Provincia specifica che 5 sono minorenni e 5 i cittadini over 70. Sono 31 le classi attualmente in quarantena. Non ci sono casi collegati ai focolai, compreso il cluster comunicato ieri alla Rsa a Montagnaga, frazione di Baselga di Pinè (Qui articolo).

 

E' stato trovato 1 sospetto positivo mediante il test rapido, ora l'eventuale contagio deve essere confermato anche da un tampone molecolare. 

 

Dopo un po' di incertezze (Qui articolo), nei prossimi giorni dovrebbe partire inoltre il progetto pilota per dotare alcune farmacie dei test rapidi, prenotabili come un normale esame del sangue ma in grado di dare un responso in tempi brevissimi. Si tratta di una novità introdotta principalmente per il mondo della scuola e rivolta soprattutto agli studenti (Qui articolo).

 

Sono 6 i nuovi positivi a Trento che si porta a 1.033 casi da inizio epidemia, altrettanti a Roverè della Luna (16 casi). Altri 5 contagi a Cembra Lisignago (63 casi), quindi 3 infezioni trovate a Lavis (162 casi) e Tenna (15 casi). 

 

Sono 2 i contagi a Pergine (304 casi) e Levico (150 casi), 1 positivo a Mezzolombardo (119 casi), Mezzocorona (105 casi), Cles (94 casi) e Pinzolo (73 casi). 

 

E 1 infezione a Baselga di Pinè (59 casi), Brentonico (55 casi), Vallelaghi (24 casi) e Castel Ivano (19 casi), Isera (18 casi), Volano (17 casi), Segonzano (12 casi), Sover (6 casi) e Trambileno (6 casi). 

 

Tassi di contagio. A Pellizzano è stato contagiato l'8% della popolazione, mentre a Pieve di Bono-Prezzo il 6,9%, segue Borgo Chiese a 6,6%. Poi Campitello di Fassa (6,2%), Bleggio Superiore (5,2%), Canazei (5%), Vermiglio (4,3%) e Mazzin (3,4%), Ledro (3,3%), Canal San Bovo e Predazzo (3%), Valdaone, Nomi Storo (2,8%), Cembra Lisignago (2,7%), SpiazzoCavedago e San Giovanni (2,6%). 

 

E ancora Sella Giudicarie Castello-Molina di Fiemme (2,5%), Pinzolo Drena (2,4%), CaderzoneSoragaCastel Condino Giustino (2,3%), Arco e Cavalese (2,2%), Cavedine (2,1%), DroTione e Bondone (2%). Il tasso a livello provinciale è intorno all'1,3%. A Trento si registra 0,86%, Rovereto a 0,84%, Riva del Garda a 1,1% e Pergine a 1,4%.

 

Oggi, fortunatamente, non sono state registrate vittime. A Trento sono state 48 le vittime da inizio emergenza, 34 a Pergine Arco, 31 a Rovereto, 30 a Ledro. Sono 20 i morti a Predazzo, 17 a Riva del Garda, 16 a Dro Mezzolombardo e 13 a Cavedine Pieve di Bono-Prezzo, 12 a Pellizzano, 11 a Lavis, 10 a Borgo Chiese Nomi.

 

 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
29 novembre - 11:05
L'inchiesta ha preso il via ad inizio anno, in questa nuova fase sono state individuate ulteriori aree adibite a discarica vicino al fiume [...]
Società
29 novembre - 10:46
La carne è ovviamente importata dalla Slovenia perché in Italia è vietatissimo cacciare questo straordinario e fragile animale. Un caso simile [...]
Politica
29 novembre - 09:38
Con l'avvicinarsi dell'inverno sono in tanti i senza fissa dimora e richiedenti asilo che potrebbero trovarsi a dormire [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato