Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, strappo Alto Adige - Roma sulla 'Fase 2'. Pd e sindacati contro l'Svp: ''Nessuno si salva da solo, no allo scontro istituzionale''

Il Partito Democratico contro la posizione assunta ieri dal presidente Kompatscher e dall'Svp che hanno criticato la “Fase 2” decisa dal governo minacciando la “fine della collaborazione” con Roma

Pubblicato il - 28 April 2020 - 14:38

BOLZANO. “No allo scontro istituzionale. Non va bene la fuga in avanti della Svp di ieri. Nessuno si salva da solo”. Il Partito Democratico dell'Alto Adige non ci sta e critica duramente la posizione assunta ieri dal presidente Kompatscher e dall'Svp che hanno criticato la “Fase 2” decisa dal governo minacciando la “fine della collaborazione” con Roma.

 

“L’Alto Adige pur nella sua autonomia – ha spiegato il Pd in una nota - non è un'isola e non stiamo parlando di diritti, finanziamenti o differenze linguistiche. Stiamo parlando di salute”. Per il Pd la divisione istituzionale in un momento come quello che stiamo vivendo oggi è un grave errore.

 

“Non possiamo pensare di fare tutto e sempre da soli – viene spiegato in una nota – la fase 2 va coordinata con il governo nazionale e va discussa con le proposte – come sta facendo l’Emilia Romagna – e non con strappi e ricatti. L’economia deve ripartire, le famiglie vanno aiutate, ma non è questo il momento di indebolire l’Italia con lotte tra istituzioni”.

 

Dal Partito Democratico la richiesta di mediare tra legittime richieste della provincia autonoma e salute pubblica nazionale. “Di certo uno scontro istituzionale ora è un errore – viene spiegato – non si possono mettere la salute e l’economia in antagonismo. E non si può prescindere dalla Repubblica Italiana e dalle sue istituzioni nazionali”.

 

L'obiettivo è quello di garantire una ripartenza giusta e sicura con la Fase 2, in modo da difendere sia i cittadini più deboli che la nostra economia, in Alto Adige e in tutta Italia. Il Pd, con il segretario provinciale Alessandro Huber e la segreteria tutta, è dunque favorevole a una differenziazione regionale ma solo in accordo con il governo.

 

Critiche nei confronti delle Stelle Alpine, dopo lo scontro innescato a partire da ieri sera, sono arrivate anche dal mondo sindacale.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 15 aprile 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
16 aprile - 17:41
Dai risultati dall’autopsia pare ricavarsi che nel momento dell'aggressione Agitu avrebbe cercato di difendersi o, in qualche modo, di ripararsi [...]
Cronaca
16 aprile - 17:39
Il grave incidente è avvenuto intorno alle 16.30 all'altezza di Avio. E' il terzo incidente di questo tipo in poche ore
Cronaca
16 aprile - 18:40
L’incidenza settimanale calcolata su base nazionale scende a 182 casi ogni 100.000 abitanti, mentre l’indice Rt si attesta a 0.85. L’Rt [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato