Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, Zaia esulta: "Con il governo, passata la nostra linea. Da lunedì riapriamo tutto ciò che possiamo"

Il governatore leghista, nel quotidiano bollettino sulla situazione Coronavirus in Veneto, ha comunicato soddisfatto l'accoglimento da parte del governo della linea proposta per le riaperture dal 18 maggio. Crescono di poco i contagi, 41, a fronte di un alto numero di tamponi effettuati. Da inizio epidemia i contagi sono stati 18782

Pubblicato il - 12 maggio 2020 - 14:20

VERONA. Sono 18782 i casi di contagio da Coronavirus registrati in Veneto dall'inizio dell'epidemia. In una conferenza stampa caratterizzata dalla comunicazione del via libera dato dal governatore Luca Zaia alle aperture guidate delle Regioni decise nell'incontro di ieri con il governo, i dati emersi dall'ultimo bollettino dell'Azienda sanitaria veneta segnano un incremento contenuto dei contagi, pari a 41, a fronte di un numero di tamponi decisamente alto, almeno 10mila.

 

Con il consueto ausilio dei cartelli, Zaia è poi passato a elencare i dati attuali, che vedono 4713 persone in isolamento, 739 ricoverati, 71 pazienti in terapia intensiva, 3003 dimessi e 1686 decessi, di cui 1272 in strutture ospedaliere.

 

Alla luce dell'incontro avvenuto ieri in videoconferenza tra tutti i presidenti di province autonome e regioni con i rappresentanti del governo (il premier Giuseppe Conte, il ministro degli Affari regionali Francesco Boccia e il ministro della Salute Roberto Speranza), anche il presidente veneto si è dichiarato soddisfatto, così come fatto dal presidente trentino Maurizio Fugatti nella serata di ieri, elogiando la scelta positiva del governo di seguire la linea proposta anche da Venezia e evidenziando la volontà di riaprire tutte le attività secondo le possibilità offerte dall'esecutivo.

 

L'appello di Zaia è poi andato al senso di responsabilità dei cittadini veneti. Nella giornata di ieri, il presidente leghista aveva promosso l'istituzione di una banca del plasma in regione , mentre grazie ad un accordo stretto con il collega trentino si era disposto il permesso di poter attraversare il confine regionale per visitare un congiunto nei Comuni limitrofi.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.21 del 23 Ottobre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 ottobre - 05:01

Sono arrivati nel bel mezzo della pandemia, quando gli ospedali cercavano disperatamente personale, ma i loro contratti durano solo pochi mesi: “Crediamo di aver dato tanto e ci aspettavamo un trattamento diverso, ora ho deciso di guardare altrove”. Così Apss perde i professionisti della prima linea contro il Covid

23 ottobre - 19:28

Al question time di Filippo Degasperi l'assessore ha risposto in maniera piuttosto fumosa. Lettera da Folgaria per chiedere maggiore trasparenza e spiegazioni: ''Penso che Failoni sia stato male informato dai suoi collaboratori o che forse si sia incautamente fidato dei propri interlocutori a Trento e a Folgaria. Altrimenti non avrebbe detto, leggendo la sua risposta, che “risulta in stato di avanzata attuazione” la raccolta di 2 milioni di euro avviata nella primavera scorsa''

24 ottobre - 09:49

Sono 1054 gli attuali contagi nel Bellunese, con 70 nuove positività registrate nelle ultime 24 ore. Crescono i numeri nella sola Cortina d'Ampezzo, dove gli infetti sono 140, ma il sindaco Gianpietro Ghedina rassicura: "Il 90% sono asintomatici". Un decesso all'ospedale di Feltre, era un 84enne ricoverato in pneumologia Covid

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato