Contenuto sponsorizzato

Stop alla 'casetta anti degrado' in piazza Dante. La Provincia blocca il finanziamento: ''Dobbiamo approfondire''

La Giunta provinciale ha deciso di bloccare il finanziamento e vuole approfondire il tema della sicurezza, acquisendo tutti gli elementi necessari per proporre nuove politiche e individuare priorità e linee di lavoro

Pubblicato il - 22 febbraio 2019 - 15:34

TRENTO. La discussa 'casetta' in piazza Dante, che sarebbe dovuta diventare deterrente contro la criminalità con una postazione della polizia locale, non sarà fatta. A chiudere definitivamente il progetto è stata la Giunta provinciale che ha ufficialmente sospeso la concessione del contributo. L'esecutivo, viene spiegato in una nota, vuole approfondire il tema della sicurezza, acquisendo tutti gli elementi necessari per proporre nuove politiche e individuare priorità e linee di lavoro.

 

“La sicurezza - questa la motivazione del provvedimento adottato - è un tema trasversale che richiede la definizione di politiche integrate che coinvolgono ampi settori della pubblica amministrazione. Si rende necessaria quindi un’azione sinergica di diversi settori provinciali che, attraverso un processo di condivisione, delinei le linee programmatiche di legislatura nell’ambito degli strumenti di programmazione provinciale”.
 

Il progetto era stato approvato, non senza qualche titubanza, dalla giunta comunale di Trento e era stato finanziato attraverso il fondo per lo sviluppo locale per un importo di 237 mila euro, pari al 95% della spesa ammessa.

 

La casetta era stata bocciata anche da Charlie Barnao, il ricercatore che ha studiato piazza Dante: "Non serve a niente, non risolve i problemi di criminalità” aveva spiega a ildolomiti.it.

 

Con il provvedimento adottato oggi la Provincia viene sospeso il procedimento di concessione del finanziamento.

Potrebbe interessarti
Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 marzo 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 marzo - 21:05

Gli assessori dopo aver organizzato l'evento aperto al pubblico per parlare di educazione di genere hanno blindato l'ingresso a studenti, professori, cittadini con agenti in tenuta antisommossa. Sono volate le botte e alla fine Biesesti ha riacceso gli animi decidendo di uscire dall'ingresso principale dove c'erano i manifestanti

22 marzo - 05:01

Dal ritorno di Carlo Pedergnana al sindaco di Castello Molina di Fiemme. Vengono spesso derubricate a goliardate, scherzi, errori di gioventù. Ma siamo sicuri che su certe cose sia davvero il caso di ridere? Stiamo parlando di saluti romani, bacetti al busto del Duce, tatuaggi con svastiche e fasci littori esposti con orgoglio in casa

22 marzo - 12:41

E' successo ieri pomeriggio a Trento. Due uomini stavano litigando violentemente quando è arrivata una volante della polizia

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato