Contenuto sponsorizzato

Con il ''metodo Failoni'' anche Roma, Firenze, New York e Londra chiuse la domenica: non sarebbero turistiche

I numeri sembrano bocciare l'operazione ragionieristica dell'assessore nel criterio selezionato per licenziare il ddl commercio, quello delle chiusure domenicali e festive di supermercati e negozi. L'unica a salvarsi sarebbe Venezia ma solo perché ha pochi residenti. Nemmeno le grandi capitali europee come Londra e Berlino rientrerebbero nella lista di Failoni

Di Luca Andreazza - 05 luglio 2020 - 06:01

TRENTO. Roma e Firenze, Torino, Genova e Napoli, New York e Berlino? Non supererebbero il coefficiente di "alta intensità turistica", questo il risultato se si utilizza il metodo Failoni. Si salva praticamente solo Venezia.

 

I numeri sembrano bocciare l'operazione ragionieristica dell'assessore nel criterio selezionato per licenziare il ddl commercio, quello delle chiusure domenicali e festive di supermercati e negozi. Ci sono poi 4 eccezioni tra Dro, Madruzzo (frazione Sarche), Mori e Tione, idealmente dei crocevia. Localizzati principalmente tra l'imbocco delle Giudicarie e la val Rendena.

 

Pochi fortunati e il resto del Trentino non turistico a guardare. Esclusi che potrebbero aprire per gli eventi, se non vengono fissati anche per questi ultimi dei criteri a tarare la portata degli appuntamenti.

 

Un criterio che sembra penalizzare in sostanza le città, colpevoli di coinvolgere un numero maggiore di popolazione residente. E pazienza se l'assessore ha sbandierato in lungo e in largo che "tutto il Trentino ha valenza turistica" per lanciare la riforma del settore, slogan bello ma auto-smentito nei fatti, come quello della "necessità di superare i confini" per spingere sulle soffertissime fusioni tra Aziende per il turismo, soprattutto se poi ci si limita a calcolare gli indici a livello di Comuni. Contraddizioni.

 

La Provincia spiega di aver calcolato, per ogni Comune, il rapporto tra "la somma delle presenze turistiche medie giornaliere negli esercizi alberghieri, negli esercizi extralberghieri e negli alloggi privati", l'esecutivo leghista sembra, quindi, aver dimenticato un pezzo: le presenze nelle seconde case sono state conteggiate per arrivare a questi risultati? La risposta appare evidente da quanto specificato da piazza Dante.

 

Insomma, TrentoRovereto e Pergine non rientrano tra le zone turistiche, ma possono consolarsi perché sarebbero in buona compagnia. I 35 milioni di presenze di Roma non sarebbero bastati alla Capitale per superare questo esame difficilissimo, così come i circa 13 milioni di pernottamenti a Napoli e gli 11 milioni a Firenze. Paradossalmente tagliate fuori anche la Grande mela, Londra e Berlino. Tutti non superano la soglia fissata a 1. Solo la Laguna riesce a coniugare l'enorme flusso turistico annuale con i suoi 262 mila abitanti.

 

Una norma per certi versi ancora più assurda sul fronte del turismo. Un comparto che si costruisce anche intorno all'immagine e alla consapevolezza di sentirsi turistica e anni di investimenti. Forse è il primo caso nella storia che un'amministrazione provinciale dichiari che il proprio capoluogo non è attrattivo. In fin dei conti le vocazioni commerciali e turistiche di un'area si costruiscono anche attraverso l'operosità.

 

E in caso di una giornata di maltempo in montagna o in zona laghi, i turisti saranno ben contenti di aggirarsi per due città spettarli e dalle serrande abbassate con il passaparola che può conseguire da questa operazione che appare delicata e rivedibile. Un tema molto complesso e una decisione affrontata e presa in modo superficiale, una scelta che potenzialmente mette a rischio anche diversi posti di lavoro, oltre che apparire incostituzionale.

 

C'è poi il tema che l'Azienda per il turismo Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi si appresta a guidare un maxi-ambito (Qui articolo), ma le sue località non sono ad "alta intensità turistica", però può ringraziare Palù del Fersina, Baselga di Pinè e Bedollo (e il crocevia Sarche), se l'area può considerarsi attrattiva, territori che a questo punto potrebbero ambire legittimamente alla governance dell'ente.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 06 agosto 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

07 agosto - 13:33

Sono ancora molte le incertezze per il comparto scolastico a quasi un mese dalla riapertura degli istituti, ora si aggiunge un'ulteriore criticità. Se la situazione epidemiologica a settembre fosse quella di oggi, la Provincia potrebbe firmare un'ordinanza per risolvere la questione e portare la capienza al 100%. Fugatti: "Tema da affrontare in Conferenza Stato-Regioni"

07 agosto - 13:51
Un incidente pauroso alle 5 di questa mattina, venerdì 7 agosto, in A22 tra i caselli di Rovereto sud e Ala-Avio. Fortunatamente la famiglia rimasta coinvolta in questo episodio non è in pericolo di vita, anche se sono stati trasferiti all'ospedale di Rovereto per accertamenti e approfondimenti
07 agosto - 13:00

E' successo questa mattina presto a Cassone sul Garda. La macchina non riusciva più a ripartire perché le ruote scivolavano sul ghiaino

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato