Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, ordinanza di Fugatti più restrittiva (ma non troppo) che scatta stasera: “Coprifuoco alle 20, negozi chiusi alle 19e30”

L’annuncio è arrivato pochi minuti fa, sarà firmata una nuova ordinanza anti-cene: in Trentino il coprifuoco scatterà dalle 20 fino alle 5 del giorno successivo. Fugatti: “Vogliamo cercare di limitare il più possibile i ritrovi che poi diventano mezze-feste”. Nuove restrizioni anche per i negozi e centri commerciali

Di T.G. - 18 dicembre 2020 - 10:59

TRENTO. “Vista la situazione che tutti consociamo la Giunta ritiene di dover introdurre alcune restrizioni”, così Maurizio Fugatti durante la riunione dei capigruppo ha annunciato l’arrivo di una nuova ordinanza. Così il presidente della Provincia effettua l’ennesima marcia indietro e dopo aver criticato il Governo per il “tira e molla” di questi giorni ora il Trentino anticipa l’entrata in vigore delle nuove restrizioni adottandone di proprie.

 

L’ordinanza potrebbe essere firmata nella tarda mattinata di oggi, 18 dicembre, per entrare in vigore già questa sera. Da quanto trapela Fugatti ha voluto attendere l’esito del report settimanale dell’Istituto superiore di sanità che mantiene il Trentino in zona gialla. Eppure “visto che il contagio non sta calando – ribadisce Fugatti – abbiamo pensato di adottare una nuova ordinanza per cercare di limitare il più possibile i ritrovi in casa che diventano mezze feste e le cene”.

 

Il coprifuoco sarà anticipato passando dalle 22 alle 20, ergo in Trentino, probabilmente già da questa sera, sarà possibile spostarsi, dopo le 20 e fino alle 5 del giorno successivo, solo per motivate esigenze lavorative, motivi di estrema necessità o salute. L’apertura degli esercizi commerciali è permessa fino le 19e30, mentre l’asporto è consentito fino alle 22. La nuova ordinanza resterà in vigore fino al 6 gennaio e sarà eventualmente ricalibrata quando arriverà il nuovo Dpcm.

 

Nuove restrizioni anche per le attività commerciali: le medie e grandi strutture di vendita (sia gli spazi occupati da un unico esercizio o più negozi e compresi i centri commerciali) dovranno consentire l’accesso a un numero di persone tale da garantire almeno 4 metri quadrati fra ogni soggetto. Queste strutture dovranno munirsi di strumenti o modalità di conta persone. In tutti gli altri negozi dovrà comunque essere garantito il distanziamento.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 gennaio - 05:01

Nell'arco di due settimane si dovrebbe completare la seconda fase di somministrazione nelle Rsa Trentine. Nei prossimi giorni è stato chiesto un tavolo con la Provincia per ridiscutere assieme i protocolli di sicurezza e consentire una riapertura graduale delle strutture consentendo anche un ritorno degli abbracci

26 gennaio - 07:54

Ieri a parlare è stato lo zio del giovane indagato per l’omicidio dei genitori e l’occultamento dei cadaveri dichiarando che secondo lui "Sicuramente non è stato un allontanamento volontario o un incidente" e sulla possibilità che i due corpi siano nel fiume ha dichiarato che potrebbe essere anche un depistaggio 

25 gennaio - 19:13

Il tribunale accoglie il ricorso della Filcams, Bassetti e Delai. "I diritti valgono per tutti i lavoratori, anche quelli più deboli. La Provincia, come ente appaltante, avrebbe dovuto pretenderlo: atteggiamento grave e inadeguato di piazza Dante"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato