Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, Segnana risponde a Zanella di guardare i dati di novembre sul sito. Futura: ''Una presa in giro. Cosa devono nascondere? Dal bluff alla beffa dell'arancione il passo è stato breve''

Il commento del consigliere provinciale in quota Futura arriva dopo aver preso visione della risposta dell'assessora Stefania Segnana. Una serie di domande all'interno di un'interrogazione. Zanella: "L'intenzione di non dire come sono andate le cose realmente nei mesi in cui il nostro territorio ha vissuto un momento drammatico per numero di decessi e pressione sugli ospedali è palese e questa ostinazione non può che far pensare che si voglia nascondere qualcosa"

Di Luca Andreazza - 16 febbraio 2021 - 20:28

TRENTO. "Ancora una volta la trasparenza viene accantonata, una non risposta. Dal bluff alla beffa il passo è stato breve". Così Paolo Zanella (Futura), che aggiunge: "Sono mesi che aspettiamo i dati reali sul numero di tamponi eseguiti e sui positivi di novembre e dicembre. Siamo stufi di essere presi in giro".

 

Il duro commento del consigliere provinciale in quota Futura arriva dopo aver preso visione della risposta dell'assessora Stefania Segnana. Una serie di domande all'interno di un'interrogazione. E' mai stato comunicato a Ministero e Iss che da oltre un mese il Trentino ha smesso di eseguire tamponi molecolari di controllo degli antigenici positivi? "No, la Provincia di Trento ha sempre agito nel rispetto delle autorità sanitarie". Anche se spesso sulle procedure gli stessi vertici di Apss e Pat sono andati in confusione. 

 

E' possibile avere la serie storica giornaliera dei dati dei tamponi divisi per antigenici e molecolari (totali e positivi per tipo) da inizio novembre a oggi? E' possibile conoscere il numero delle persone attualmente positive in Trentino a Covid-19 (positive a molecolare o antigenico)? "Si ricorda che ogni giorno sul sito Trecovid-19 ci sono i dati aggiornati quotidianamente relativi ai contagi in Provincia di Trento, con specifica degli attuali positivi (a domicilio, in Rsa, o in struttura intermedia), i pazienti ricoverati in reparto di malattie infettive, in alta intensità, e in terapia intensiva. Ci sono anche i numeri dei pazienti dimessi e dei guariti, con grafici e mappe elaborate dall'applicativo di Fbk. Ogni giorno attraverso comunicato stampa, vengono dati i numeri dei contagi distinti tra tamponi antigenici e tamponi molecolari".

 

E' possibile conoscere l'incidenza cumulativa dei casi dell'inizio della seconda ondata epidemica sino a oggi (positivi al molecolare o antigenico)? "Ogni settimana è disponibile sul sito del ministero della salute il report dei monitoraggi settimanali della cabina di regia, con tutti i dati dei 21 indicatori di valutazione del rischio, sia aggregati come paese Italia, sia distinti per singola Regione/Provincia autonoma, tra cui c'è anche il dato dell'incidenza della Pat aggiornato settimanalmente".

 

Tra novembre e dicembre il Trentino è stato travolto dalla diffusione del coronavirus, oltre 800 positivi al giorno mentre ai trentini venivano comunicati 200 casi o poco più e in diversi giorni sono stati riportati più guariti rispetto ai nuovi contagi (Qui articolo). Continua l'assenza di trasparenza di piazza Dante in materia, nonostante le continue richieste a più livelli di arrivare a conoscenza dei dati (Qui articolo).

"La risposta - dice Zanella - è che i dati sono tranquillamente accessibili sul sito e che vengono quotidianamente riferiti con comunicato stampa. Siamo stufi di essere presi in giro. I dati di novembre sui tamponi antigenici non sono mai stati resi noti, se non con una fuga di notizie intercettata dalla stampa. L'intenzione di non dire come sono andate le cose realmente nei mesi in cui il nostro territorio ha vissuto un momento drammatico per numero di decessi e pressione sugli ospedali è palese e questa ostinazione non può che far pensare che si voglia nascondere qualcosa. Altrimenti perché continuare a non dare i numeri alla popolazione?".

 

Una corretta e trasparente informazione sul territorio avrebbe potuto aiutare meglio le comunità rispetto a fragili rassicurazioni (Qui articolo). "La sequenza storica, giorno per giorno, dei tamponi eseguiti (sia antigenici che molecolari) - aggiunge il consigliere provinciale di Futura - nei mesi in cui non veniva fatto il molecolare di controllo dell'antigenico positivo, se non in decima giornata, ci avrebbe fornito dei dati in più per capire se in quel momento si sarebbe potuto agire diversamente per contenere l'epidemia".

 

Gli impianti sciistici sono stati bloccati in extremis in tutta Italia attraverso un'ordinanza di Roberto Speranza emanata a poche ore dal via di quel che sarebbe rimasto di una stagione invernale fortemente compromessa. Resta l'incedere claudicante della catena di comando provinciale. Nonostante adesso si cerchi un po' di cavalcare le tempistiche della decisione, il Trentino era già fuori dai giochi per l'inserimento in zona arancione. Dopo giorni e giorni di annunci (Qui articolo), la Pat era rimasta sorpresa dalla classificazione con tanto di ammissione che per la Lega il calcolo dell'Rt è sostanzialmente un atto di fede (Qui articolo).

 

"Non avere agito su dati certi per tempo e aver continuato a bluffare - conclude Zanella - ci ha portato all'aumento dei contagi e alla beffa dell'ingresso in zona arancione quando il Paese è per la maggior parte in zona gialla. Cosa che, forse, ci saremmo risparmiati se avessimo agito con trasparenza e per tempo. Trasparenza che ancora una volta, con la non risposta a questa interrogazione, l'assessorato dimostra di non avere. Ecco che dal bluff alla beffa, purtroppo, il passo è stato breve".

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 29 novembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
29 novembre - 19:00
Secondo la presidente del Comitato per la legalità e la trasparenza ed ex consigliera comunale a Rovereto, molti cittadini lamenterebbero tempi [...]
Cronaca
29 novembre - 20:00
Trovati 64 positivi, 0 decessi nelle ultime 24 ore. Registrate 31 guarigioni. Sono 53 i pazienti in ospedale. Sono 836.703 le dosi di [...]
Cronaca
29 novembre - 19:02
I centri vaccinali dell’Azienda provinciale per i servizi sanitari saranno aperti in via eccezionale dalle 6 alle 24 per una vera e propria [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato