Contenuto sponsorizzato

Il concerto di Vasco Rossi? La Provincia: “Nessun contratto è stato perfezionato”. Ma per l’area di San Vincenzo l'investimento lievita a 2 milioni di euro

Ecco le risposte di Pat e Trentino Sviluppo alla nostra richiesta di accesso agli atti. A maggio 2022 oltre al concerto di Vasco è attesa l’adunata dei Fanti che dicono: “Molto dipenderà dal Covid ma in questo anno e mezzo il via libera alla manifestazione ci è sempre stato confermato”

Di Tiziano Grottolo - 28 agosto 2021 - 06:01

TRENTO. Mancano poco meno di 9 mesi al concerto di Vasco Rossi promesso e promosso dal presidente della Provincia Maurizio Fugatti ma sull’evento ci sono ancora molte incognite. Durante la conferenza stampa di fine giugno Fugatti era stato vago nel rispondere alle domande trincerandosi dietro a molti “non so” e “vedremo”.

 

Eppure il tempo stringe. Secondo le stime della Provincia il grande evento porterà a Trento non meno di 120mila persone. Inoltre nello stesso periodo (dal 19 al 22 maggio, mentre il concerto di Vasco sarà il 20) è previsto l’arrivo di altre 20mila persone per l’Adunata dei Fanti. In altre parole il capoluogo andrà come minimo a raddoppiare la sua popolazione con tutti i problemi che ne conseguiranno.

 

In questo senso non può essere messa in secondo piano la questione della sicurezza. Come evidenziato in un articolo de Il Dolomiti l’area di San Vincenzo, individuata come location per l’evento, non sembrerebbe compatibile con i numeri previsti per la manifestazione. Ci sono diverse criticità che riguardano le vie di fuga, la logistica, la vicinanza con l’eliporto di Mattarello e altre questioni non di poco conto.

 

Grazie a una richiesta di accesso agli atti dove abbiamo chiesto di poter visionare gli accordi scritti (fra cui eventuali contratti o convenzioni) presi tra la Provincia e le società legate alla rockstar modenese, è stato possibile aggiungere alcuni tasselli al quadro generale. Innanzitutto la Provincia rimanda allo schema di convenzione (ne abbiamo parlato QUI) allegato alla delibera della Giunta Fugatti relativa al concerto. Inoltre, nella sua risposta la Pat fa sapere che “per quanto concerne la promozione dell’evento si rinvia alla risposta che vorrà fornire Trentino Sviluppo Spa – precisando che alla data attuale – nessun contratto è stato ancora perfezionato”. Dal canto suo Trentino Sviluppo Spa conferma che “alla data odierna non sono stati stipulati convenzioni e/o contratti e/o eventuali accordi tra Trentino Sviluppo Spa e l’entourage del cantante Vasco Rossi o con le società a lui collegate”.

 

Nel frattempo (sempre tramite l’istanza di accesso agli atti) scopriamo che la cifra per l’adeguamento dell’area di San Vincenzo è lievitata. Lo spazio in questione infatti deve essere completamente infrastrutturato per poter accogliere il concerto e se Fugatti stimava una cifra compresa fra 1 e 1,5 milioni nel dubbio la Pat ha messo a disposizione 2 milioni di euro.

 

Sul maxi-evento però aleggia ancora lo spauracchio del Covid. Come abbiamo già anticipato negli stessi giorni del concerto si terrà anche l’adunata dei Fanti. L’evento in questione però è ancora in bilico: “Stiamo attendendo di prendere parte all’incontro con il questore, la Provincia e il Comune”, spiega il cavalier Enzo Libardi, presidente della sezione dei Fanti di Trento e coordinatore del Triveneto. Da parte dell’associazione combattentistica c’è la ferma volontà di celebrare la manifestazione nelle date previste, cioè il prossimo maggio. Ovviamente purché si possa fare in sicurezza e previo nulla osta delle autorità. “Tutto dipenderà dall’evolversi della situazione dei contagi ma in questo anno e mezzo il via libera alla manifestazione ci è sempre stato confermato”.

 

Come sottolinea Libardi dunque, anche con il concerto di Vasco l’adunata dovrebbe svolgersi regolarmente anche perché dichiarazioni in senso contrario non ne sarebbero mai arrivate. “Io stesso sono un patito di Vasco, anzi, ben venga il concerto che può essere un’attrazione in più pure per i Fanti. D’altra parte – conclude Libardi – la manifestazione si terrà durante il giorno e la sfilata si concluderà poco dopo mezzogiorno. Il punto però è capire se per via del Covid sarà possibile celebrare due grandi eventi come l’adunata dei Fanti e il concerto di Vasco Rossi”.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 15 ottobre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Economia
16 October - 06:01
Fausto Manzana (Confindustria Trento): "A seguito di una prima ricognizione non ci sono criticità. C'è qualcosa da migliorare ma il sistema [...]
Economia
16 October - 07:57
Il colosso del commercio online ha annunciato che entro il 2022 verranno creati 70 posti di lavoro a tempo indeterminato, ma specifica: “tra [...]
Cronaca
16 October - 08:52
Il segretario della Fiom replica all'articolo de il Dolomiti di qualche giorno fa ribadendo la sua posizione di ambiguità rispetto all'attuazione [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato