Contenuto sponsorizzato

Scuola dell’infanzia, alla Pat non interessano le insegnanti e la loro protesta e apre a luglio: ''Disposto il provvedimento''

L’ulteriore apertura della scuola dell’infanzia è prevista nel mese di luglio per le scuole a calendario ordinario, nel mese di giugno per le scuole a calendario turistico e da metà luglio a metà agosto per le scuole a calendario speciale. Il provvedimento di piazza Dante ha fornito anche le disposizioni organizzative

Di L.A. - 14 maggio 2021 - 16:37

TRENTO. "L’ulteriore apertura della scuola dell’infanzia è prevista nel mese di luglio per le scuole a calendario ordinario, nel mese di giugno per le scuole a calendario turistico e da metà luglio a metà agosto per le scuole a calendario speciale". Questa la nota della Provincia. "In seguito alla recente approvazione da parte del Consiglio provinciale della legge in materia di misure connesse all’emergenza epidemiologica da Covid-19, la Giunta provinciale ha disposto oggi, con apposito provvedimento, l’estensione del calendario scolastico 2020/2021 per le scuole dell’infanzia provinciali ed equiparate e ha approvato le relative disposizioni organizzative".

 

Il tema è quello della forzatura dell'amministrazione leghista per tenere aperte le scuole dell'infanzia a luglio. A fronte della manifestazione di questa mattina (Qui articolo), arriva nel pomeriggio un'altra accelerazione della Pat sul provvedimento.

 

 Una scelta fortemente contestata dell’intero sistema educativo, come testimoniato anche dal flashmob degli insegnanti organizzato a Trento a maggio (Qui articolo). Sono molte le lettere inviate alla Provincia (Qui articolo). Le insegnanti hanno chiesto inoltre alla sovrintendente di prendere una posizione (Qui articolo).

 

"Le difficoltà di un anno scolastico - dice la nota della Pat - in cui molte sezioni delle scuole dell'infanzia provinciali ed equiparate sono state e sono attualmente in quarantena a causa della pandemia da Covid-19, nonché la necessità di rispondere al bisogno di tante famiglie direttamente interessate, ha portato la Giunta provinciale a ritenere opportuno di disporre, anche per quest’anno, al pari dello scorso, un’estensione del  calendario scolastico, disponendo quindi un prolungamento del servizio erogato dalle scuole dell’infanzia".

 

Con il provvedimento approvato oggi, la Giunta ha fornito contestualmente anche le disposizioni organizzative. Le famiglie interessate dovranno presentare la domanda di conferma della frequenza alla scuola dell’infanzia in modalità telematica dalle 8.30 di lunedì 17 maggio alle 20 di domenica 23 maggio 2021.

 

L’attivazione del servizio avverrà con un minimo di 5 bambini iscritti per le scuole monosezionali e 7 per le altre scuole. La copertura oraria sarà di almeno 7 ore al giorno, secondo l’attuale orario di apertura della propria scuola dell’infanzia. Viene inoltre confermato il prolungamento dell’orario giornaliero di massimo 2 ore per coloro che ne hanno già usufruito durante l’anno.

 

Per l’attivazione del servizio sarà necessario un impegno alla frequenza da parte della famiglia, alla quale è richiesta una quota a carico di 50 euro, da esplicitarsi al momento della richiesta. Ulteriori informazioni di dettaglio saranno pubblicate sul portale della scuola trentina (Qui info e qui info).

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 giugno 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
23 giugno - 10:27
Sono stati diversi gli episodi di ragazzi  che  hanno trasformato l'entrata della scuola materna Tambosi in un orinatoio. Un'altra notte [...]
Cronaca
23 giugno - 12:27
Il giovane 22enne è rimasto incastrato tra le lamiere del veicolo, e per questo i vigili del fuoco lo hanno dovuto estrarre con le pinze idrauliche
Cronaca
23 giugno - 12:20
I nuovi posti di lavoro rientrano nel piano di reclutamento nazionale, ora McDonald’s cerca dipendenti anche per le strutture trentine: “Nel [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato