Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, obbligo di mascherine e guanti nei supermercati, Fugatti: ''Firmata l'ordinanza. Ma lo diciamo: le 150.000 sono quelle che qualcuno ha criticato''

Da domani scatta l'obbligo di guanti e mascherina nei negozi. Quelle che verranno trovate nei supermarket non sono quelle che da mercoledì scorso sono annunciate e che dai prossimi giorni dovrebbero essere portate casa per casa dai vigili del fuoco

Quella mostrata da Fugatti dovrebbe essere una delle mascherine che verranno portate casa per casa dai vigili del fuoco
Di Luca Pianesi - 06 aprile 2020 - 19:28

TRENTO. ''Ho firmato l'ordinanza e quindi l'ordinanza c'è''. E' passato qualche giorno dall'annuncio ed è anche slittata (fortunatamente perché almeno si è dato alla gente il tempo di dotarsi di alcuni strumenti, laddove è riuscita a trovarli) la data inizialmente prevista per il via all'obbligo di mascherina e guanti nei supermercati (da oggi a domani) ma, a quanto pare, da martedì la cosa diventa ufficiale. Oggi nei supermercati del Trentino dovrebbero essere state distribuite 150.000 mascherine della Protezione civile anche se il presidente Fugatti ha messo le mani avanti spiegando che ''probabilmente non le avete trovate oggi, forse non le troverete nemmeno domani. La distribuzione è in atto. Si può fare sempre meglio, ci mancherebbe, però noi riteniamo che le cose vadano prima dette, poi spiegate e poi attuate. E in caso poi si migliorano''.

 

Quel che è certo è ''che da martedì saranno obbligatorie. E' chiaro che serve il buon senso: il buon senso della possibilità di averle e di metterle a disposizione nei tempi e nei modi possibili. Da domani l'obbligo c'è ma la fase organizzativa ha i suoi tempi''. E ancora: ''Voglio chiarire fin da subito che le mascherine distribuite nei supermercati non sono quelle chirurgiche messe a disposizione delle Rsa o degli ospedali e nemmeno quelle che metteremo a disposizione dei cittadini porta a porta. Sono quelle che ci ha mandato la Protezione civile. Sono le mascherine viste più volte perché qualcuno le aveva criticate ma crediamo che per un utilizzo nel tempo minimale nei supermercati hanno la loro funzionalità e finalità. Uno le può portare a casa e poi riutilizzare perché per l'utilizzo ripetuto per quei 20 minuti al supermercato sono completamente utilizzabili''.

 

Insomma probabilmente sono le famose mascherine ''swiffer'', così ribattezzate in gran parte d'Italia perché assomigliano a un panno per pulire, e rifiutate in molte realtà. Sono, comunque, tutt'altra cosa, ha aggiunto Fugatti, rispetto alle mascherine che sono state annunciate mercoledì scorso sempre dal presidente in conferenza stampa e che, a questo punto, dovrebbero venire davvero distribuite nei prossimi giorni in tutto il Trentino tramite i vigili del fuoco su accordo con i Comuni. ''La distribuzione - ha ripetuto Fugatti mostrandone una in diretta - di due mascherine per persona avverrà tramite i vigili del fuoco e i Comuni. E poi c'è il tema di chi sale in autobus se deve avere mascherina sì o mascherina no. Stiamo valutando seguendo l'idea che la gente va preparata, il messaggio deve prepararsi e deve crescere''. Con buona pace dei vigili del fuoco del Trentino che da giorni rispondono a decine di telefonate (e in moltissime realtà hanno cercato di arginarle con dei post su Facebook) di cittadini che chiedono loro quando arrivano queste famigerate mascherine (QUI ARTICOLO 1 E ARTICOLO 2).

 

Infine un passaggio sul ragazzo che oggi è stato soccorso perché caduto mentre faceva una ferrata a Madonna di Campiglio. ''Non era certo uno dei casi per i quali è permesso uscire di casa - ha detto Fugatti -, ma oltre a questo si è costretto il 118 e l'elicottero ad essere distolti in questa fase già emergenziale, per recuperare questa persona. Invitiamo e rinnoviamo l'invito: continuate a rispettare le regole perché non rispettarle potrebbe pesare da qui a 10-15 giorni. Portiamo ancora un po' di pazienza che forse questo virus riusciamo a sconfiggerlo''.

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 ottobre - 12:06

Il bilancio resta a 296 morti, mentre i contagi salgono a 5.549 casi da inizio epidemia. Ci sono 106 pazienti ricoverati nei normali reparti ospedalieri, mentre sono 8 le persone che ricorrono alla terapia intensiva. Sono 25 i cittadini in isolamento nella struttura di Colle Isarco

22 ottobre - 13:20

E' successo in tarda mattinata e sul posto sono interventi i vigili del fuoco e le forze dell'ordine. Non si conoscono al momento le cause che hanno fatto scoppiare l'incendio 

22 ottobre - 12:45

Alberti è anche l’autore del celebre Cristo Silente, la grande scultura che si trova nelle acqua del Garda a porto San Nicolò. Oltre all’arte, la sua vita è stata dedicata alla famiglia e alla collettività, con l’impegno nel volontariato e in Consiglio comunale

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato