Contenuto sponsorizzato

Elezioni, missione compiuta per Cimarolli, Scerbo e Zenatti. Ballottaggio a Brentonico. A Terragnolo 6 voti per Franco Bruno

Quorum raggiunto e Chiara Cimarolli è sindaca a Bondone-Baitoni. Nette affermazioni per Alberto Scerbo e Massimo Zenatti, rispettivamente a Nogaredo e Tarragnolo. Ballottaggio a Brentonico con la sfida finale tra Astolfi e Dossi

Di Luca Andreazza - 11 ottobre 2021 - 03:25

TRENTO. Si sono concluse le operazioni di spoglio per i quattro territori chiamati a rinnovare i consigli comunali. Pronti a entrare in carica ci sono tre sindaci con le rispettive squadre di governo, mentre a Brentonico è necessario il ballottaggio. A Lona-Lases, come noto, nessuno si è messo in gioco e quindi prosegue il commissariamento (Qui articolo).

 

Il Comune più grande a recarsi alle urne è stato quello di Brentonico. L'affluenza si è chiusa al 59,9%: 2.141 su 3.572 aventi diritto. Ma non c'è ancora un vincitore: il secondo turno vedrà contrapposti l'assessora uscente Alessandra Astolfi alla guida della coalizione "Il bene comune", "Naturalmente Brentonico" e "Officina civica" e l'ex assessore Dante Dossi con "Insieme si può". Nulla da fare per Imerio Lorenzini ("Il Faggio") e Massimo Raffaelli ("Nuova comunità").

 

L'Altopiano ritorna a votare domenica 24 ottobre: Astolfi con il 43,9% parte avanti rispetto a Dossi (36,7%) ma adesso la partita si sposta anche sull'elettorato dei candidati che si sono fermati al primo turno (Qui focus).

 

Missione compiuta, invece, per la lista "Per noi tutti". L'unico avversario da superare era il quorum, il dato a seggi chiusi si è attestato al 65,8%, cioè 383 cittadini che hanno espresso una preferenza su 582 aventi diritto, praticamente tutte valide le schede. Assessora uscente prima della gestione commissariale di Carlo Bertini, ora Chiara Cimarolli è sindaca di Bondone-Baitoni (Qui focus).

 

Riconferma per Alberto Scerbo a Nogaredo. Netta l'affermazione del vice sindaco reggente e la cittadinanza ha scelto così la linea della continuità rispetto all'amministrazione che aveva vinto alle elezioni nell'autunno dello scorso anno. Un'elezione necessaria a seguito della scomparsa a 60 anni del primo cittadino in carica Fulvio Bonfanti

 

Il neo sindaco di "Insieme per la comunità" ha chiuso al 70,7% dei voti, raccogliendo più del doppio delle preferenze dello sfidante Paolo Bettini, la lista civica "Impegno civico per Nogaredo". L'affluenza è stata del 59,2%: 1.026 su 1.732 aventi diritto (Qui focus).

 

Si chiude definitivamente l'esperienza del commissariamento gestito da Nerio Giovanazzi a Terragnolo. Si è passati da zero a quattro candidati e la corsa è stata vinta per distacco da Massimo Zenatti.

 

Il rappresentante di "Coltiviamo il nostro futuro" con il 56,2% esce vincitore dalle urne. Alle spalle del primo cittadino Debora Bufalini (SiAmo Terragnolo) al 24,9% e 103 preferenze. A seguire Ezio Viglietti (Europa Verde) con il 17,4%, frutto di 72 voti (Qui focus). Decisamente indietro Franco Bruno de La Catena con appena 6 voti, non è passata la linea di voler portare su territorio "giovani donne per fare figli" e il "Sì" alla Valdastico (Qui articolo).

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 15 ottobre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Economia
16 ottobre - 06:01
Fausto Manzana (Confindustria Trento): "A seguito di una prima ricognizione non ci sono criticità. C'è qualcosa da migliorare ma il sistema [...]
Economia
16 ottobre - 07:57
Il colosso del commercio online ha annunciato che entro il 2022 verranno creati 70 posti di lavoro a tempo indeterminato, ma specifica: “tra [...]
Cronaca
16 ottobre - 08:52
Il segretario della Fiom replica all'articolo de il Dolomiti di qualche giorno fa ribadendo la sua posizione di ambiguità rispetto all'attuazione [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato