Contenuto sponsorizzato

La Lega trentina divisa su Trump. Fugatti dice che "è indifendibile", mentre Demattè ricorre ai siti complottisti. "I media italiani hanno nascosto la verità"

Alla domanda se avrebbe ancora votato Trump dopo l'assalto al Campidoglio, il presidente Maurizio Fugatti ha risposto netto: "E' indifendibile". Ma nella Lega trentina non mancano i rappresentanti pubblici che fanno ricorso ad altre spiegazioni degli eventi. Il consigliere comunale Daniele Demattè: "Trump ha incitato alla violenza? I media italiani hanno sapientemente nascosto la verità"

Di Davide Leveghi - 08 January 2021 - 14:26

TRENTO. Dopo anni di ammiccamenti alla destra americana, alla luce di quanto accaduto a Washington, anche il presidente della Provincia di Trento Maurizio Fugatti ha voluto prendere le distanze da Donald Trump. L'assalto dei suoi sostenitori al Campidoglio e l'atteggiamento ambiguo del presidente uscente nei confronti della sedizione risultano difficilmente difendibili anche da chi si era prodigato a sostenerne la causa.

 

Mentre in queste ore si decidono le sorti del magnate, eletto nel 2016 a 45º presidente degli Stati Uniti d'America, sono stati in tanti i suoi simpatizzanti che hanno voluto prendere le distanze da fatti considerati inconciliabili con la democrazia. Lo stesso leader della Lega Matteo Salvini, pur senza condannare direttamente Trump, ha espresso contrarietà nei confronti del ricorso alla violenza.

 

La violenza non è mai la soluzione, mai. Viva la Libertà e la Democrazia, sempre e dovunque”, ha scritto in un tweet il segretario nazionale del Carroccio.

 

 

A margine della conferenza stampa post-giunta, alla domanda se avrebbe ancora votato Trump dopo quanto accaduto, il presidente della Pat ha risposto: “I fatti accaduti sono gravissimi, non ritengo che riguardi i repubblicani in generale ma la figura di Trump, che dopo questi fatti non è più difendibile. Ovviamente quando mi è stata posta la domanda se avrei votato o meno Trump non si sapeva cosa sarebbe accaduto”.

 

Alla presa di distanza del governatore, però, non corrispondono necessariamente delle analoghe posizioni dei rappresentanti pubblici leghisti. Da sempre schierato a favore del magnate statunitense, il consigliere comunale di Trento Daniele Demattè ha posto in dubbio la ricostruzione data dai media dei fatti accaduti a Washington nella giornata dell'Epifania. “Violenze inaudite? Irruzione con la forza? Trump che incita alla violenza? Niente di tutto questo – ha scritto in post condito come spesso accade di emoticon e maiuscole – guardate i filmati che sapientemente i media italiani hanno nascosto. A quello che ci mostrano i media italiani...crediamo alla metà...e dividiamo per due”.

 

A corredo del messaggio, un video di Byoblu24, blog creato dall'ex capo della comunicazione del Movimento 5 stelle in Senato Claudio Messora, nato per “produrre informazione indipendente, libera da ogni condizionamento politico, economico e finanziario, coinvolgendo nel progetto editoriale ogni cittadino-ascoltatore”, e diventato ormai da tempo un punto di riferimento delle teorie complottiste e negazioniste in Italia.

 

Il ricorso a fonti poco attendibili e gravitanti attorno all'universo dei complottisti non è cosa nuova tra i rappresentanti della Lega trentina. Come emerso da una nostra inchiesta (QUI e QUI gli articoli), anche nelle istituzioni pare abbiano fatto capolino le idee bislacche del movimento di estrema destra Qanon (secondo cui il mondo può essere salvato solo da Trump contro una congiura di democratici satanisti e pedofili), che conta tra i suoi adepti il capo gabinetto dell'assessore all'Istruzione Mirko Bisesti, Andrea Asson (QUI un articolo). 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 2 agosto 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
03 agosto - 06:01
La Giunta leghista ha approvato il nuovo modello organizzativo dell’Apss, ma sulla riforma però incombe lo spauracchio dei pensionamenti. Per [...]
Cronaca
02 agosto - 16:45
Sono stati analizzati 421 tamponi tra molecolari e antigenici, trovati 12 positivi. Ci sono 10 persone in ospedale, 1 paziente in terapia [...]
Cronaca
02 agosto - 20:28
Due persone sono state trasportate all'ospedale per accertamenti e approfondimenti. L'incidente è avvenuto sulla strada che collega Andalo e Fai [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato