Contenuto sponsorizzato

Coronavirus e scuola, un caso di positività in un istituto di Appiano: ''Gli altri scolari proseguono regolarmente le lezioni''

Le misure di sicurezza e tutela della salute sono state attuate in accordo tra il locale servizio di igiene in accordo con la scuola. Per gli altri scolari le lezioni proseguono regolarmente. Ulteriori passi saranno eventualmente compiuti in accordo tra l'Azienda sanitaria e la direzione scolastica

Di L.A. - 17 settembre 2020 - 11:00

APPIANO. La Sovirintendenza scolastica in lingua tedesca rende noto che questa mattina, giovedì 17 settembre, una alunna che frequenta una scuola del comprensorio di Appiano è risultata positiva al Covid-19.

 

Le misure di sicurezza e tutela della salute sono state attuate in accordo tra il locale servizio di igiene in accordo con la scuola. Per gli altri scolari le lezioni proseguono regolarmente. Ulteriori passi saranno eventualmente compiuti in accordo tra l'Azienda sanitaria e la direzione scolastica.

 

Nei giorni scorsi 19 bambini, due genitori tre insegnanti, sono stati messi in isolamento domiciliare a seguito del caso di positività che aveva colpito un piccolo della scuola materna di San Candido. Anche in questo caso erano subito scattati i protocolli (Qui articolo) per contenere la diffusione del coronavirus (Qui articolo). 

 

L'attenzione sul comparto scuola è ovviamente molto alta anche in Trentino in quanto rappresenta un momento di stress a livello di prevenzione come spiegato nelle scorse settimana dall'Azienda provinciale per i servizi sanitari (Qui articolo).

 

Sono emersi i primi positivi anche sul territorio provinciale trentino. Dopo il contagio avvenuto nei primi giorni di settembre di un bambino in un asilo a Pergine (Qui l'articolo) è emerso un caso anche a Lavis: un bambino della scuola d'Infanzia Madre Maddalena di Canossa è risultato, infatti, contagiato dal coronavirus e genitori, maestre della sezione e una ventina di bambini sono stati messi in quarantena (Qui articolo).

 

Ci sono infezioni anche in altri istituti: sono coinvolte una scuola dell'infanzia sull'Altopiano di Pinè, elementari in val di Sole e alle superiori a Rovereto (Qui articolo).

 

I protocolli di Azienda provinciale per i servizi sanitari e Provincia prevedono che vengano applicate le misure di isolamento e monitoraggio a domicilio ai compagni di classe degli alunni o studenti trovati positivi a Covid-19. Nel caso in cui il ragazzo fosse stato già assente da qualche giorno dalla classe la quarantena di due settimane si accorcia. I tamponi vengono effettuati solo nel caso insorgessero dei sintomi di contagio. Per gli insegnanti invece le misure vengono stabilite caso per caso, tenuto conto del fatto che anche i singoli casi possono venire alla luce in maniera diversa.

 

Ci sono in Trentino 6.195 casi e 470 decessi in Trentino per l'emergenza coronavirus. Nelle ultime 24 ore sono stati analizzati 2.528 tamponi, 32 i test risultati positivi per un rapporto che si attesta a 1,3% (Qui articolo), mentre in Alto Adige i dati aggiornati a mercoledì 16 settembre riportano di 3.168 casi e 292 casi da inizio epidemia.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 novembre - 18:52

Gli affari non girano nemmeno con le promozioni messe in campo con il "Black Friday" e tanti negozianti trentini si trovano in difficoltà. "Le persone hanno paura, non sono serene nel fare gli acquisti e questo sta avendo delle conseguenze disastrose su tutto il tessuto economico" ci dicono 

27 novembre - 19:40

Anche oggi, come quasi sempre negli ultimi giorni, si è verificato il sorpasso dei guariti rispetto ai nuovi contagiati trovati 

27 novembre - 18:46

Il presidente ha spiegato che, non domani, ma sabato 5 dicembre potrebbero tornare aperti i negozi e i centri con metratura superiore ai 240 metri quadri e sulle seconde case: ''A Natale dovrebbe essere tutta Italia zona gialla e quindi se la legge resta questa si potrà circolare tra le regioni''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato