Contenuto sponsorizzato

''Adesso basta'', Grisenti contro Fugatti: ''E' diventato il presidente della Lega? Purtroppo no. E' il mio presidente e del Trentino. Serve incontro di coalizione''

Le dichiarazioni del numero uno della Provincia fatte a Pinzolo dove rivendicava come un successo l'aver allontanato gli immigrati dalle case di riposo dove facevano volontariato e dialogavano con gli anziani hanno indignato anche il fondatore di Progetto Trentino: ''Non sono riuscito a darmi una spiegazione logica per quanto ha detto''. E il presidente del consiglio regionale (della Lega) Paccher mette il like 

Di Luca Pianesi - 04 settembre 2019 - 11:31

TRENTO. ''Ho sentito l'assoluto bisogno di segnare un punto fermo. Adesso basta''. Questo il post di Silvano Grisenti fondatore di Progetto trentino partito di maggioranza di governo alleato con la Lega del presidente Maurizio Fugatti. E proprio al numero uno del Trentino è diretto questo ''Adesso basta''. Un'esclamazione molto forte ma, evidentemente, necessaria per l'ex assessore dopo aver letto delle spiacevolissime dichiarazioni del presidente della Pat a Pinzolo (quel ''finalmente niente più immigrati a fare assistenza ai nostri anziani nelle case di riposo'' QUI ARTICOLO).

 

Una frase inserita all'inizio del suo comizio come fosse la conquista più importante di questi dici mesi di legislatura l'aver rimosso alcune persone, volontarie, che si sedevano vicini ai nostri anziani e dialogavano con loro: via le persone che parlano ad altre persone. Una frase non pronunciata per sbaglio da Fugatti e addirittura rivendicata e resa, se possibile, ancora peggiore, nel suo significato, dalla capogruppo in consiglio provinciale della Lega Mara Dalzocchio che nel tentare di giustificare il suo presidente è riuscita a peggiorare e di molto la situazione (parlando di vecchietti ''costretti'' ad accettare i richiedenti asilo nelle Rsa, impossibilitati a dissentire per colpa del buonismo e cose simili QUI ARTICOLO).

 

Sul tema si sono espressi sia l'ex presidente Pat Ugo Rossi (QUI ARTICOLO) definendole ''parole che fanno solo tristezza sia sul piano umano che su quello istituzionale'' che il presidente di Futura Piergiorgio Cattani che, affetto da una grave disabilità e assisto proprio da un richiedente asilo, ha ricordato come ''non tutti possano permettersi il lusso di essere razzisti''. Ora arriva l'importante presa di posizione di un uomo chiave di questa maggioranza, Silvano Grisenti, che in questi giorni si trova in Tanzania ''in terra di missione - scrive - fortunatamente come tanti trentini eleggere certe dichiarazioni mi lascia basito''. 

 

''Sinceramente - scrive Grisenti - non sono riuscito a darmi una spiegazione logica visto che conosco il Trentino come lo conosce il presidente Fugatti. Leggere certe dichiarazioni mi ha lasciato basito. Mi sono chiesto: sarà forse diventato il presidente della Lega? Purtroppo no! E' il mio presidente, è il presidente del Trentino. Progetto Trentino ha contribuito alla vittoria della coalizione del cambiamento alle provinciali dell'ottobre 2018 perché il Trentino potesse respirare un'aria diversa dopo 20 anni di governo del centrosinistra che avevano asfissiato la nostra vita''.

 

''Questo cambiamento - prosegue Grisenti - non comporta però il calpestare o peggio ancora il tradimento dei valori fondamentali della nostra terra, della nostra Autonomia, di Progetto Trentino e dei suoi iscritti. La convivenza, la solidarietà, la capacità di guardare al diverso con apertura sono per i trentini e per noi di Progetto trentino dei valori fondamentali e per questo irrinunciabili. Per questa ragione Progetto Trentino prende le distanze dalle dichiarazioni del presidente Fugatti e chiede immediatamente un incontro di coalizione per un chiarimento politico. Uno è la propaganda altro è rappresentare una Comunità nel rispetto della sua storia e dei suoi valori''.

 

E in fondo, tra i tantissimi like al post ecco spuntare anche quello del presidente della regione Roberto Paccher.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 18 settembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

18 settembre - 18:34

Preoccupatissima la categoria per le conseguenze devastanti che si annunciano per il sistema agricolo provinciale. Tra le richieste che si valuti la possibilità di riconoscere sgravi contributivi e indennizzi alle aziende frutticole che hanno subito danni rilevanti tali da compromettere redditività e sopravvivenza, nonché si attino specifici contributi, come quelli già previsti per l’acquisto di reti anti insetto

18 settembre - 17:21

Mal sopportato da tempo l'ex sindaco di Firenze ha messo in sicurezza il partito (portandolo di nuovo al governo), ha atteso si formasse il governo (per non ridurre tutto a una questione ministeri e segretariati) e ha fatto quello che praticamente tutti, prima di lui, hanno fatto nel Pd: lasciarlo. La senatrice trentina: ''E una casa autenticamente europeista, popolare e liberale''

18 settembre - 17:17

L'incidente è avvenuto intorno alle 15.30 lungo la strada statale 240 all'altezza di un incrocio poco prima dell'abitato di Bezzecca. Il ferito elitrasportato all'ospedale Santa Chiara di Trento

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato