Contenuto sponsorizzato

Caro carburante, il pieno di benzina più caro d'Italia? E' in Trentino con un prezzo record di 2,55 euro

Il prezzo dei carburanti è salito rapidamente e in pianta stabile oltre i 2 euro per litro. La benzina è cresciuta mediamente del 39,3% mentre il diesel del 51,3%. Il record d'Italia in un distributore in Trentino

Di L.A. - 13 marzo 2022 - 14:13

TRENTO. La corsa ai supermercati con interi scaffali svuotati (Qui articolo), il rischio di blocco degli autotrasportatori e l'aumento dei listini dei prezzi. Dopo il caro bollette e la crescita dei costi delle materie prime, ora il carburante è alle stelle. Una crisi che manda in difficoltà le aziende e che rischia di travolgere centinaia di lavoratori. I primi segnali sono arrivati in questi giorni con la sospensione dell'attività di due grosse imprese, la Cartiera di Villa Lagarina e l'Acciaieria di Borgo Valsugana

 

A incidere il caro carburanti, un aumento del prezzo che è ingiustificato per il ministro Roberto Cingolani: "Una colossale truffa: non esiste motivazione tecnica di questi rialzi. La crescita - ha detto a SkyTg24 - non è correlata alla realtà dei fatti ma è una spirale speculativa su cui guadagnano in pochi" (Qui l'articolo). E ci sono già i primi esposti in Procura. 

 

Ma intanto la situazione è tesa tanto che i benzinai sono oggetto di insulti e attacchi: "Non è colpa nostra. Guadagniamo 3 centesimi al litro indipendentemente dal costo del carburante", ha spiegato a Il Dolomiti il presidente della Federazione autonoma italiana benzinai - Confesercenti del Trentino, Fabio Corso, che ha riportato delle difficoltà dei titolari dei distributori (Qui articolo).

 

Una situazione che colpisce tutti e fonte di grandissima preoccupazione per i settori produttivi, quello del trasporto è, infatti, un ingranaggio fondamentale per tutti. In questo contesto lo stop, annunciato per lunedì 14 marzo da Autotrasportounito, è stato bocciato dalla Commissione di garanzia per il "mancato preavviso" mentre il fronte del comparto si è spaccato con le aziende del settore trasporto e logistica di ArtigianiFai-Conftrasporto e Confindustria Trento che hanno rassicurato che non bloccheranno i mezzi.

 

Ma resta che il carburante è salito vertiginosamente. La benzina è cresciuta mediamente del 39,3% mentre il diesel del 51,3%. Il prezzo più alto in Italia della benzina? A Cavedine con 2,55 euro/litro. A riportarlo il quotidiano la Repubblica che si basa sui dati dell'Osservatorio dei prezzi del carburante del Ministero dello sviluppo economico.

 

Il quadro è fluido e in costante cambiamento, ma la situazione è complicata, tanto che dal Friuli Venezia Giulia si va in Slovenia per risparmiare 50,60 centesimi, mentre negli scorsi giorni sono state registrate lunghe code per entrare nella Repubblica di San Marino solo per un pieno del serbatoio.

 

Nonostante le rassicurazioni dei trasportatori e dei player della grande distribuzione, c'è paura e c'è la corsa ai supermercati e agli accaparramenti per trovare il "miglior" prezzo. "Stiamo cercando di calmierare i prezzi. Ma abbiamo un raddoppio dei costi dell'energia e sono triplicati quelli del gas e questa situazione rischia di diventare ben presto insostenibile", spiega Luca Picciarelli di Sait. Stessa situazione anche per il Gruppo Poli: "Serve un intervento dello Stato" (Qui articolo). Intanto le categorie sono in pressing per chiedere al governo di intervenire, altrimenti tante imprese rischiano di finire in ginocchio e di chiudere.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 25 giugno 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
26 giugno - 12:34
In questi giorni, nonostante i divieti, alcune persone hanno scelto le sponde del lago di Tenno per piantare le loro tende. Il sindaco: “Questo [...]
Cronaca
26 giugno - 11:11
Gli esperti di Meteotrentino confermano che tra oggi e domani (lunedì 27 giugno) le condizioni rimarranno sostanzialmente stabili sul territorio [...]
Cronaca
26 giugno - 11:58
Lo scontro è stato molto violento, l’automobile è stata colpita su un fianco. Le conseguenze più gravi sono per il motociclista, disarcionato [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato